Otaku

Performance di Hana-Ni
Monica Gentile
Francesca Burzacchini
Paola Stella Minni
Ambiente sonoro: Andrea Fiorini
Collaborazione tecnico-artistica: Antonio Rinaldi

Alcune cose cambiano. Altre sembrano restare sempre uguali.
Il tempo esteriore scorre comunque a senso unico.
Il tempo interiore si prodiga in immagini di carta.

Il termine  otaku indica  dei  giovani  appassionati  di  fumetto  e animazione  giapponese  che  trascorrono  la  maggior  parte  del  loro  tempo  in  casa, coltivando questo interesse. Parlano una lingua composta di idiomi giapponesi e inglesi, si  confrontano  e  discutono  di  mondi  immaginari  usando  i  più  svariati  mezzi  di comunicazione, rappresentano una tendenza giovanile e anche se originari dell’Estremo Oriente sono multietnici e presenti a livello mondiale. Attraverso l’ identificazione con i  loro eroi  definiscono un luogo sicuro,  personale e microcomunitario.

Gli  otaku vivono  in  un  mondo  liminale,  che  influenza  silenziosamente  i  gusti,  i comportamenti, l’estetica, le arti.

Continua a leggere